Teatro senza fine | progetto voci

Castello di Sancio

Teatro senza fine

Progetto voci

laboratorio a cura di Gianluca Cesale, dal 30 luglio al 7 agosto

prodotto e ospitato da Cortile Teatro Festival e Castello di Sancio | Messina

Cosa sta succedendo? Dentro e fuori di noi. Cosa è successo al mondo e cosa sta accadendo all’umanità? Voci, si accavallano dentro le nostre teste da troppo tempo ormai e non sappiamo più distinguere il vero dal falso, il sogno dal reale. Andrà tutto bene. Abbiamo smesso di ripetercelo, perché ci sembrano ormai solo parole vuote. L’unica cosa che ci resta è improvvisare. Ritrovare quella capacità di adattarsi per rispondere alle variabili impazzite che abbiamo di fronte cercando un senso negli eventi che ci hanno preso alle spalle, di sorpresa, a tradimento. Ogni volta che dobbiamo adattarci si attiva un processo creativo. Nel lavoro dell’attore è proprio grazie all’improvvisazione che s’innesca questo processo e nello stesso tempo avviene una trasformazione a livello personale, una dilatazione del proprio campo di esperienza, un processo per prendere coscienza di sé. Mai come adesso bisogna essere attori. Per riconoscere la nostra voce tra le voci che abbiamo dentro. Un segnale di vita. Un messaggio dentro una bottiglia. Un S.O.S. Una voce che parta da noi per arrivare agli altri e tornare indietro. Una eco, forse, per sentirci ancora uniti, vicini, non più soli.

Si può smettere di sognare. Ma i sogni non finiscono.
Si può smettere di vivere. Ma la vita non finisce.
Si può smettere di fare teatro. Ma il teatro non finisce.
Può finire anche il mondo purché la fine del mondo sia l’inizio di un mondo nuovo.

Gianluca Cesale

«Giesú, ma questa è la fine di tutto! Questa è la fine del mondo! Il giudizio universale! Qui si sta facendo il giudizio universale e non ce ne accorgiamo.»

(Le voci di dentro – Eduardo De Filippo, 1948)

Per partecipare

Iscrizione gratuita.
Per informazioni e iscrizioni:
349.8129161
info@cortileteatrofestival.it